venerdì 20 giugno 2014

Uso dell'imperfetto e del passato prossimo

L'imperfetto viene usato per descrivere azioni passate imperfettive, in corso di svolgimento, non interrotte né inscritte in uno spazio temporale definito.

Situazione durativa, descrittiva. Esempi:
  • Il castello era antico e ben conservato
Azione abituale, ripetitiva. Esempi:
  • Da bambino andavo sempre al mare a Senigallia
È il tempo utilizzato per le descrizioni di persone, situazioni, per delineare lo sfondo di una storia.




Il passato prossimo, invece, viene utilizzato per azioni compiute nel passato con effetti nel presente o per azioni definite improvvise che interrompono azioni durative.

Azione compiuta nel passato con effetti nel presente Esempi:
  • Per pranzo ho mangiato una frittata (e adesso sono sazio).
Azione definita improvvisa che interrompe un'azione durativa. Esempi:
  • Guardavo la tv quando il telefono ha squillato.
  • Mentre cenavamo è arrivato Luca.
NB: spesso mentre è seguito dall'imperfetto, quando dal passato prossimo.



È il tempo utilizzato nelle narrazioni per portare avanti il racconto.


Schema uso dei tempi passati nelle narrazioni
Imperfetto Eravamo seduti a tavola e mangiavamo tranquillamente. Descrizione della situazione "Hvordan var det?"
Passato prossimo All'improvviso ha suonato il campanello, abbiamo aperto e Luca è entrato pieno di regali. Evento che cambia la situazione e che, nella narrazione, porta avanti il racconto- "Hva skjedde?"
Imperfetto Tutti erano felicissimi di vederlo. Descrizione delle sensazioni provocate del nuovo evento, commento. "Hvordan var det?"

Ripassiamo la morfologia dell'indicativo imperfetto:





L'imperfetto viene usato per descrivere azioni passate imperfettive, in corso di svolgimento, non interrotte né inscritte in uno spazio temporale definito.

Situazione durativa, descrittiva. Esempi:
  • Il castello era antico e ben conservato
Azione abituale, ripetitiva. Esempi:
  • Da bambino andavo sempre al mare a Senigallia
È il tempo utilizzato per le descrizioni di persone, situazioni, per delineare lo sfondo di una storia.



Il passato prossimo, invece, viene utilizzato per azioni compiute nel passato con effetti nel presente o per azioni definite improvvise che interrompono azioni durative.


Azione compiuta nel passato con effetti nel presente Esempi:
  • Per pranzo ho mangiato una frittata (e adesso sono sazio).
Azione definita improvvisa che interrompe un'azione durativa. Esempi:
  • Guardavo la tv quando il telefono ha squillato.
  • Mentre cenavamo è arrivato Luca.
NB: spesso mentre è seguito dall'imperfetto, quando dal passato prossimo.


È il tempo utilizzato nelle narrazioni per portare avanti il racconto.


Schema di uso dei tempi passati nelle narrazioni

Imperfetto Eravamo seduti a tavola e mangiavamo tranquillamente. Descrizione della situazione
Passato prossimo All'improvviso ha suonato il campanello, abbiamo aperto e Luca è entrato pieno di regali. Evento che cambia la situazione e che, nella narrazione, porta avanti il racconto.
Imperfetto Tutti erano felicissimi di vederlo. Descrizione delle sensazioni provocate del nuovo evento, commento.


Esercizi: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Impariamo italiano!